Germania

Nuova sinagoga a Berlino

La nuova sinagoga è un magnifico edificio in stile neo-bizantino - moresco. Fu ricostruito dopo la guerra. Oggi c'è un museo e un centro culturale dell'ebraismo. Questo è un posto significativo non solo per i rappresentanti del popolo ebraico. Arrampicarsi sulla cupola non ne vale la pena - non ci sono recensioni.

Nuova sinagoga di Berlino (Neue Synagoge), foto di Sokleine

La nuova sinagoga (Neue Synagoge) si trova a Berlino in Oranienburger Strasse. Questo monumento architettonico, come la maggior parte degli edifici di Berlino, si trovava in rovina dopo la seconda guerra mondiale. Oggi vediamo solo una ricostruzione del principale santuario ebraico. Frammenti dell'edificio sono stati ricreati da disegni e fotografie storiche.

Costruzione della sinagoga

La storia della Nuova Sinagoga è iniziata a metà del XIX secolo. Quindi la comunità ebraica di Berlino crebbe attivamente, arrivarono immigrati dall'est. Ciò che serviva era una casa di riunione che ospitasse i credenti anche durante le principali festività ebraiche. La costruzione fu affidata all'architetto berlinese Eduard Knoblauch, che vinse il concorso nel 1857. Ha creato un progetto in stile orientale, ispirato all'architettura dell'Alhambra di Granada.

La prima pietra di fondazione fu posata nel maggio 1859. La costruzione è durata sette anni; dopo la morte di Knoblauch, il progetto fu completato da Friedrich August Stüler. Il quotidiano nazionale, che annunciava l'apertura della sinagoga, lo definiva "l'orgoglio della comunità ebraica di Berlino", "la decorazione della città".

Architettura

Cupola, foto di Ralf Kornetzki

La finestra mostra la sala, foto di Dieter Müller

La sala di preghiera principale è stata progettata per un soggiorno simultaneo di 3.000 parrocchiani. La luce fioca penetrava attraverso il vetro colorato. A causa delle caratteristiche dell'area edificata, l'edificio aveva una struttura curva. La facciata, secondo la tradizione moresca, era disposta con mattoni colorati, decorati con ceramiche smaltate. Tre cupole - una grande al centro e due piccole sopra le torri - furono costruite sotto forma di tende orientali ad arco, decorate con dorature.

Tragici anni

Il 9 novembre 1938, sul tragico Kristallnacht, i nazisti devastarono la sinagoga. I vandali sono entrati nell'edificio, hanno profanato i rotoli della Torah, hanno rotto le decorazioni, dato fuoco ai mobili. La polizia e i vigili del fuoco di Berlino hanno salvato il capolavoro architettonico dalla distruzione totale. Il tempio restaurato fu usato per sermoni e concerti fino al 31 marzo 1940. Quindi l'edificio fu confiscato dalla comunità ebraica, occupata da depositi militari e uffici statali. Nel 1943 fu distrutto da aerei britannici.

Dopo la guerra, la comunità ebraica di Berlino fu rianimata. Era impossibile riparare la sinagoga distrutta, volevano demolirla, perché rimaneva solo una parte della facciata con il frontone. La decisione di ricostruire il monumento architettonico fu presa nel 1988. È stato ricostruito, ricreando la facciata e le cupole principali, ma lo spazio interno è diventato molto più piccolo.

Nuova sinagoga - un monumento architettonico eccezionale

Dopo la ricostruzione, la nuova sinagoga è stata aperta nel maggio 1995. La maggior parte dell'edificio è ora occupata dal museo commemorativo e dal centro della cultura ebraica - Centrum Judaicum. Fu allestita una sala di preghiera per i parrocchiani, ma la sala principale non fu restaurata. La parte in rovina è il contorno di un'ex lussuosa sinagoga con frammenti di muratura attorno al perimetro.

Sinagoga in stile moresco, foto SPC # JAYJAY

Nonostante il fatto che la sinagoga sia aperta a tutti i visitatori, l'ingresso è pagato. Per informazioni aggiornate su orari di apertura e prezzi, consultare il sito Web.

Come arrivare

Prendere le linee del treno urbano S1, S2, S25 o il tram M1, M5 fino alla fermata
Oranienburger Straße;
prendere la linea U6 della metropolitana fino alla fermata U Oranienburger Tor.

Come posso risparmiare sugli hotel?

Tutto è molto semplice: guarda non solo la prenotazione. Preferisco il motore di ricerca RoomGuru. Cerca sconti contemporaneamente su Booking e su altri 70 siti di prenotazione.

Guarda il video: Sinagoga Nuova di Berlino (Novembre 2019).

Messaggi Popolari

Categoria Germania, Articolo Successivo

Musei di Milano
Milano

Musei di Milano

Una visita ai musei di Milano aggiungerà colore a qualsiasi vacanza trascorsa in un paese così meraviglioso come l'Italia. Le informazioni raccolte con cura e amorevole sulla città forniscono una varietà di informazioni, dalla scienza e la tecnologia a personaggi famosi. Il Museo delle Belle Arti di Brera La Pinacoteca di Brera contiene una delle più importanti collezioni italiane di dipinti rinascimentali, oltre 500 opere risalenti al XIV e XX secolo.
Per Saperne Di Più
Fatti interessanti su Milano
Milano

Fatti interessanti su Milano

L'opinione che Milano sia il centro alla moda e finanziario dell'Italia è molto comune. Ma dietro tutte le banche e le boutique della città, ci sono misteri e punti salienti che sono unici a Milano. Vale la pena notare che molti dei segreti e delle caratteristiche di questo luogo difficilmente possono essere chiamati italiani. Tuttavia, prima di fare un viaggio in questa bellissima città, prova a saperne di più.
Per Saperne Di Più
Mostre a Milano nel 2015
Milano

Mostre a Milano nel 2015

Vale la pena andare a Milano non solo per lo shopping, ma anche per visitare le mostre più importanti del mondo e in diverse direzioni. Nel 2015 ce ne saranno molti. Ma non si dovrebbe parlare di mostre a Milano, ma di frequentarle. EXPO 2015 Esposizione Universale Milano 2015 (World Exhibition 2015) - la mostra più attesa dell'anno.
Per Saperne Di Più
Stazioni ferroviarie di Milano
Milano

Stazioni ferroviarie di Milano

Ci sono tre principali stazioni ferroviarie di Milano: Milano Centrale, Porta Garibaldi e Cadorna. Il primo serve treni che collegano Milano con tutta l'Italia e con altri paesi (Francia, Svizzera, Germania), gli altri due sono principalmente collegati con collegamenti ferroviari suburbani.
Per Saperne Di Più