Politica

Il Parlamento italiano approva la legge contro Google

Il parlamento italiano ha approvato una legge che rende impossibile a Google vendere pubblicità nel Paese attraverso le sue filiali in altre regioni d'Europa. Secondo esperti e analisti, questa decisione è il primo passo dell'Italia verso schemi legali che consentiranno alle aziende di ridurre il numero e il volume dei pagamenti delle tasse.

La legge adottata, già nota come Google Tax (la cosiddetta "imposta Google"), suggerisce che ora, per acquistare pubblicità, le società Internet italiane dovranno rivolgersi solo alle agenzie di PR locali residenti in Italia. La pubblicità nel famoso "motore di ricerca" Google non verrà visualizzata in Italia fino a quando la società non aprirà qui un proprio ufficio di rappresentanza.

Le azioni del parlamento italiano sono state immediatamente criticate "agli smithereens": molti legislatori sono certi che la legge adottata in qualche modo violi le norme e i regolamenti applicabili nella sfera commerciale nell'UE. Pertanto, i giornalisti non escludono la possibilità di numerose azioni legali contro il parlamento italiano.

Pertanto, alcuni media definiscono il progetto adottato assolutamente "senza compromessi", sostenendo che viola direttamente le leggi europee, secondo cui la discriminazione tra cittadini di diversi paesi d'Europa è inaccettabile.

I membri del Parlamento spiegano che la legge si rivolge principalmente a "giganti" del mercato come Google e il social network Facebook, che offrono servizi di pubblicità alle società italiane attraverso affiliate situate in paesi come l'Irlanda o il Belgio.

Un paio di mesi fa, le autorità irlandesi hanno dichiarato con sicurezza che intendono intraprendere seriamente la lotta contro i piani illegali che Google, Facebook e Yahoo! usato per ridurre le tasse. Tuttavia, il primo paese europeo a compiere un vero passo in questa direzione fu l'Italia.

Come è noto di recente, inizialmente le autorità italiane hanno pianificato di introdurre limiti significativi non solo sulla pubblicità su Internet, ma anche su una serie di prodotti che possono essere ordinati con un clic, senza uscire di casa. Tale decisione costringerebbe molti negozi online a concludere accordi esclusivamente attraverso società locali ufficialmente registrate in Italia.

L'idea apparteneva al Primo Ministro Enrico Letta, ma in una recente udienza il parlamento italiano ha cancellato le società Internet dall'agenda.

Gli analisti stimano che ogni anno i paesi dell'Unione europea perdano circa cento miliardi di dollari a causa dei regimi di riduzione fiscale sopra descritti. Ad esempio, l'anno scorso Google Corporation è riuscita a guadagnare più di due miliardi di dollari in pubblicità in Italia, ma dal momento che la società ha utilizzato un sistema illegale per condurre transazioni attraverso la sua filiale in Bermuda, solo 1,8 milioni di dollari sono finiti nel tesoro italiano.

Le grandi società con sede negli Stati Uniti d'America attribuiscono i loro trucchi al fatto che negli Stati Uniti l'aliquota fiscale è proibitiva, quindi sono costretti a cercare altri modi per risparmiare il proprio denaro.

Guarda il video: Il Parlamento Europeo approva la direttiva sul copyright (Dicembre 2019).

Loading...

Messaggi Popolari

Categoria Politica, Articolo Successivo

House Romeo
Italia

House Romeo

Nonostante gli sforzi del comune, i proprietari della casa (XIV secolo) si rifiutarono categoricamente di venderlo per il museo. Nel Medioevo, questa casa era di proprietà dei Conti di Nogarol, la cui genealogia era una storia che ricorda la trama dell'opera teatrale di Shakespeare. Questo ha dato motivo di considerare questo luogo come la "Casa di Romeo". La Casa di Romeo La Casa di Romeo è un grande edificio medievale in Via Arche Scaligeri a Verona.
Per Saperne Di Più
Guida della Città del Vaticano
Italia

Guida della Città del Vaticano

Il Vaticano è la sede della Santa Sede, la corte papale e i suoi assistenti. Andare lì proprio come "in visita" non funzionerà, ma è possibile visitare le singole attrazioni. Quali siti turistici si possono vedere in Vaticano? Piazza San Pietro Il Vaticano è lo stato più piccolo del mondo, uno stato di enclave nana.
Per Saperne Di Più
Lucca
Italia

Lucca

Lucca è una delle 4 città italiane in cui le mura della fortezza del XVI secolo sono completamente sopravvissute e l'unica città in cui le persone l'hanno adattata per la vita, trasformandola in un parco. Fai una passeggiata lungo le strade medievali di Lucca, sali sulle torri, siediti in un caffè in piazza, senti l'antico spirito della città. Lucca Foto di Leigh Trail Lucca è una città di torri, magnifici palazzi e templi dell'era del Trecento, uno degli angoli più romantici della Toscana.
Per Saperne Di Più
Basilica di Santa Maria in Aracheli
Italia

Basilica di Santa Maria in Aracheli

Santa Maria in Aracheli è una bellissima basilica a Capitol Hill. Una grande scalinata conduce ad essa, creata come segno della liberazione di Roma dalla peste. La chiesa fu costruita nel VI secolo sul sito del Tempio di Giunone, lo stesso in cui vivevano le oche che salvarono Roma dai Galli. E non è tutto! Michelangelo e Donatello, colonne di antichi templi (pre-cristiani) di Roma e ...
Per Saperne Di Più