Firenze

Piazza del Duomo a Firenze

Piazza del Duomo (Piazza del Duomo) è un'attrazione turistica unica a Firenze, attirando ogni anno milioni di turisti desiderosi di immergersi nella storia secolare d'Italia e di sentire il loro coinvolgimento nei capolavori architettonici e nelle opere d'arte dei migliori maestri del Rinascimento.

Non c'è da stupirsi che sia considerato il luogo più bello e visitato del mondo. Favolosamente, magicamente, ammaliante - tali epiteti sono nati da viaggiatori entusiasti che hanno visto in prima persona l'ensemble architettonico di Piazza del Duomo.

Dov'è e come arrivarci

Non è difficile trovare l'attrazione, in quanto si trova nella parte centrale e storica della città. È possibile raggiungere la piazza a piedi, iniziando il viaggio dalla Stazione di Santa Maria Novella (Stazione di Firenze Santa Maria Novella) in direzione di Via Panzani. Successivamente, svolta su Via de Cerretani, che porta direttamente a Piazza del Duomo. Camminare non richiede più di 10 minuti. Da zone remote della città è anche conveniente raggiungere con i mezzi pubblici. Fermate più vicine alla piazza:

  • olio;
  • Cerretani;
  • Studio;
  • Vecchietti;
  • Pecori Duomo;
  • Santa Maria Maggiore.

Autobus diretti al centro: n. 6, n. 17, n. 22, n. 37 e altri.

La storia

Il nome stesso della piazza parla del ruolo significativo che ha svolto per la Firenze cattolica. Piazza del Duomo non è mai stata un'arena per importanti eventi politici e sociali; qui non vi era alcuna attività commerciale e commerciale violenta. Storicamente, era un centro di concentrazione della vita spirituale e religiosa del capoluogo toscano, dove erano situati importanti edifici cristiani.

Così, ad esempio, l'antico battistero era situato sulla piazza, le cui menzioni risalgono all'897, e fino al XIV secolo c'era la chiesa di Santa Reparata, risalente al VI-V secolo.

"Il cuore di Firenze" - questa parte della città ha preso il nome dalla costruzione di una nuova cattedrale qui.

Cattedrale di Santa Maria del Fiore

La perla più luminosa nell'insieme del tempio della piazza è la Cattedrale di Santa Maria del Fiore (la Cattedrale di Santa Maria del Fiore). Apparve dove una volta c'era una piccola chiesa fatiscente, e fu concepito come la decorazione principale di una fiorente Firenze. In termini di dimensioni, stile architettonico e decorazioni, la cattedrale avrebbe dovuto superare tutti i templi costruiti in precedenza in Toscana (Toscana) e ospitare circa 90 mila cittadini. Oggi occupa un onorevole quarto posto nella lista delle strutture più ambiziose di questo tipo in Europa.

1296 è la data di inizio della costruzione, che durò per quasi 140 anni con lunghe interruzioni. Lo sviluppo del progetto nella prima fase di costruzione è stato realizzato da Arnolfo di Cambio (Arnolfo di Cambio). Durante la creazione di una struttura monumentale, diversi eminenti maestri hanno contribuito:

  • Giotto di Bondone (Giotto di Bondone);
  • Francesco Talenti
  • Giovanni di Lapo Ghini;
  • Alberto Arnoldi;
  • Filippo Brunelleschi.

Nel 1436 ebbe luogo l'inaugurazione della cattedrale per i credenti. È interessante notare che l'arredamento esterno fu completato solo nel 1887. Questa parte del lavoro è stata condotta sotto la guida di Emilio de Fabris. Le pareti sono rivestite con lastre multicolori in marmo naturale, le cui sfumature fanno eco alla bandiera nazionale d'Italia, e le statue in pietra installate sulla facciata sono realizzate a mano.

Il campanile di Giotto

Il Campanile di Giotto Campanile è una parte separata del complesso della cattedrale, che prende il nome dal maestro che sviluppò il progetto e riuscì a costruire solo il livello inferiore della struttura.

Anche Andrea Pisano e Francesco Talenti hanno lavorato alla creazione della campagna. I lavori di costruzione furono completati nel 1359. Il campanile ha una base quadrata con lati lunghi 15 metri. Il design architettonico è realizzato in un sofisticato stile gotico. Le finestre a lancetta dei piani superiori creano una sensazione di ariosità e aspirazione nel cielo. All'interno del campanile di 85 metri si trova una stretta scala che porta al livello più alto, dove c'è un ponte di osservazione con una campana. Puoi goderti la magnifica vista panoramica sulla città e sulle colline circostanti rompendo più di 400 gradini.

Battistero di San Giovanni

Il Battistero di San Giovanni (Battistero di San Giovanni) ha un particolare valore storico, in quanto è considerato l'edificio più antico di Firenze.

Nei tempi antichi, il tempio di Marte (il dio della guerra) era al suo posto. Non oltre il IV-V secolo, il primo battistero cristiano fu eretto sulle rovine di un edificio religioso pagano - uno speciale edificio architettonico per il sacramento del battesimo, che fu celebrato qui fino al XIX secolo.

Dal 1059 al 1129, l'edificio fu ricostruito più volte e acquisì l'aspetto attuale. La forma ottagonale ha un profondo significato sacro: ognuna delle sette parti simboleggia i sette giorni per i quali il Signore ha creato il mondo e l'ottava - una nuova nascita al battesimo. Le pareti sono abilmente rivestite in marmo, lo stile dell'arredamento esterno del battistero è stato successivamente preso in prestito per decorare la cattedrale. La decorazione interna è impressionante: sulla volta a cupola è presente un mosaico in stile bizantino raffigurante la figura del Salvatore e soggetti biblici.

Opera del Duomo

Il Museo dell'Opera di Santa Maria del Fiore (Museo dell'Opera di Santa Maria del Fiore) fu aperto agli ospiti nel 1891. L'edificio stesso risale al XIII-XIV secolo e originariamente era il centro amministrativo che sovrintendeva alla costruzione della cattedrale. Fu anche utilizzato come laboratorio per Donatello, Brunelleschi e altri architetti e scultori creando il complesso del tempio della piazza. Qui sono ancora in corso lavori di restauro e, oltre a reperti inestimabili, sono conservati antichi libri di chiesa, documentazione di progettazione e disegni unici.

Le sale espositive contengono gli originali dei capolavori del XIV-XVI secolo, che un tempo adornavano i principali oggetti architettonici di Piazza del Duomo, e furono infine sostituiti con copie per la conservazione. L'Opera del Duomo è considerato il più grande museo cattolico del mondo.

Cupola del Brunelleschi

È interessante notare che dopo che le mura della Cattedrale di Santa Maria del Fiore furono erette nel 1380, l'edificio rimase senza cupola per diversi decenni. Dopo quasi 40 anni, Filippo Brunelleschi si mise al lavoro. Grazie ad accurati calcoli matematici, l'architetto ha dedotto l'angolo di inclinazione delle nervature e ha determinato il modello in muratura, evitando il crollo della struttura in mattoni. Il diametro della cupola è di 42 metri e l'altezza è di 91 metri dal pavimento della cattedrale.

La creazione di una tale struttura, senza impalcature e rinforzi appoggiati a terra, era considerata in quel momento un compito quasi impossibile, che il maestro era in grado di risolvere con successo. 463 gradini conducono alla cima della cupola, coronata da un ponte di osservazione, salendo da cui si possono ammirare i magnifici affreschi realizzati dal pittore italiano Giorgio Vasari e dal suo allievo Federico Zuccari.

Loggia del Bigallo

A pochi passi dalla cattedrale si trova la Loggia del Bigallo, costruita negli anni '50 del XIV secolo.

La costruzione fu commissionata dalla Società della Madonna della Misericordia. Più tardi, l'edificio divenne proprietà della Confraternita della Misericordia. La stanza del secondo livello serviva da rifugio per orfani e bambini abbandonati, e le lezioni di retorica si tenevano al piano terra.

Dopo un devastante incendio nel 1442, la loggia fu ricostruita: le pareti esterne furono decorate con affreschi di grandi dimensioni (uno dei quali è stato conservato fino ad oggi), apparvero eleganti finestre, decorate con archi. All'inizio del secolo scorso, furono fatti tentativi di organizzare un complesso espositivo nei locali, ma l'idea fu realizzata solo nel 1966. Il Museo della Loggia del Bigallo (Museo del Bigallo) ha tre sale, che espongono dipinti e affreschi di temi religiosi.

Fratellanza della Misericordia

La Confraternita della Misericordia è un'organizzazione di beneficenza fondata a Firenze nel 13 ° secolo e fino ad oggi fornisce assistenza medica a tutti i bisognosi. Si trova nell'edificio del numero civico 20 in Piazza Duomo. Il giorno della venerazione di San Sebastiano, santo patrono della capitale della Toscana, è stato aperto un nuovo Museo della Misericordia (Museo della Misericordia) al quarto piano.

I visitatori sono invitati a visualizzare 14 padiglioni espositivi con una superficie totale di circa 600 metri quadrati. Tutti i reperti raccolti raccontano eloquentemente delle secolari attività di beneficenza della Fraternità. Nel complesso museale sono presentati:

  • dipinti antichi;
  • mobili antichi;
  • manufatti di nobili cittadini;
  • manoscritti;
  • stemmi di famiglia;
  • dispositivi medici per assistere.

Non è previsto alcun costo per la visualizzazione dell'esposizione; gli ospiti sono inoltre invitati a lasciare una donazione.

Palazzo Kanonichi

Il magnifico Palazzo dei Canonici si trova sulla piazza del Duomo, proprio di fronte alla cattedrale.

La facciata del palazzo è decorata con imponenti colonne che torreggiano su entrambi i lati dell'ingresso principale e profonde nicchie con volte ad arco. Qui sono esposti i monumenti di importanti maestri del Rinascimento: Arnolfo di Cambio e Filippo Brunelleschi, coinvolti nella creazione dell'ensemble architettonico di Piazza del Duomo. Statue monumentali sedute su piedistalli di pietra furono erette nel 1830. L'autore dei monumenti è lo scultore italiano Luigi Pampaloni.

Museo Torrini

All'interno delle mura del numero civico 12 / R in Piazza della Cattedrale si trova il Museo di Torrini (Museo Torrini). Questo posto è di particolare interesse per intenditori e intenditori di gioielli.

Jacobus Torrini, che visse nella capitale toscana nel XIV secolo, era ben noto come un talentuoso artigiano che produceva armature e armi con un gusto speciale. Ha anche organizzato un laboratorio di gioielleria ed è diventato il fondatore di uno dei marchi di gioielli più leggendari al mondo. Squisiti gioielli realizzati con metalli preziosi e pietre combinano la severità delle forme classiche e la complessità degli ornamenti decorati. Il Museo Torrini presenta vari reperti che illustrano la storia di una delle più antiche case di gioielleria del mondo:

  • oggetti d'arte;
  • ore;
  • gioielli in argento e oro;
  • accessori da pietre semipreziose e preziose.

Gli ospiti hanno la possibilità non solo di ammirare, ma anche di acquistare gioielli unici dalla famosa casa di gioielleria di Torrini, che iniziò la sua storia secolare nel 1369.

Biglietti ed escursioni

Uno speciale programma di escursioni del Grande Museo del Duomo è stato sviluppato per i turisti, offrendoti di familiarizzare autonomamente con i principali capolavori architettonici della piazza. Per un biglietto singolo (del valore di 18 euro) puoi vedere le seguenti attrazioni:

  1. Battistero e Museo dell'Opera del Duomo;
  2. Battistero di San Giovanni;
  3. Il campanile di Giotto;
  4. La cupola del Brunelleschi.

I turisti acquistano un biglietto unico al botteghino situato dietro l'edificio del Battistero di San Giovanni, oppure prenotano online sul sito ufficiale del museo www.museumflorence.com/en. Il biglietto è valido per 3 giorni e viene attivato dal momento della visita di uno degli oggetti.

Invito tutti coloro che vogliono immergersi nella storia di Firenze nelle escursioni del nostro autore con una guida professionale Natalya Kolesnikova

Guarda il video: FirenzeFlorence - Il Duomo Santa Maria del Fiore (Novembre 2019).

Messaggi Popolari

Categoria Firenze, Articolo Successivo

Musei di Milano
Milano

Musei di Milano

Una visita ai musei di Milano aggiungerà colore a qualsiasi vacanza trascorsa in un paese così meraviglioso come l'Italia. Le informazioni raccolte con cura e amorevole sulla città forniscono una varietà di informazioni, dalla scienza e la tecnologia a personaggi famosi. Il Museo delle Belle Arti di Brera La Pinacoteca di Brera contiene una delle più importanti collezioni italiane di dipinti rinascimentali, oltre 500 opere risalenti al XIV e XX secolo.
Per Saperne Di Più
Fatti interessanti su Milano
Milano

Fatti interessanti su Milano

L'opinione che Milano sia il centro alla moda e finanziario dell'Italia è molto comune. Ma dietro tutte le banche e le boutique della città, ci sono misteri e punti salienti che sono unici a Milano. Vale la pena notare che molti dei segreti e delle caratteristiche di questo luogo difficilmente possono essere chiamati italiani. Tuttavia, prima di fare un viaggio in questa bellissima città, prova a saperne di più.
Per Saperne Di Più
Mostre a Milano nel 2015
Milano

Mostre a Milano nel 2015

Vale la pena andare a Milano non solo per lo shopping, ma anche per visitare le mostre più importanti del mondo e in diverse direzioni. Nel 2015 ce ne saranno molti. Ma non si dovrebbe parlare di mostre a Milano, ma di frequentarle. EXPO 2015 Esposizione Universale Milano 2015 (World Exhibition 2015) - la mostra più attesa dell'anno.
Per Saperne Di Più
Stazioni ferroviarie di Milano
Milano

Stazioni ferroviarie di Milano

Ci sono tre principali stazioni ferroviarie di Milano: Milano Centrale, Porta Garibaldi e Cadorna. Il primo serve treni che collegano Milano con tutta l'Italia e con altri paesi (Francia, Svizzera, Germania), gli altri due sono principalmente collegati con collegamenti ferroviari suburbani.
Per Saperne Di Più