Chiese a Roma

Basilica di Santa Maria Maggiore a Roma

La Chiesa di Santa Maria Maggiore (Basilica Papale di Santa Maria Maggiore) non è solo un'altra chiesa cattolica a Roma. In effetti, è una delle quattro basiliche principali della città eterna, cioè una cattedrale di altissimo livello!

La storia

La basilica papale di Santa Maria Maggiore fu fondata nel periodo paleocristiano. La storia della sua costruzione, molto tempo fa, si è trasformata in una bellissima leggenda. Il vescovo romano Liberius fece un meraviglioso sogno in cui gli apparve la Beata Vergine e gli ordinò di costruire un tempio nel luogo in cui sarebbe caduta la neve la mattina successiva. Con l'avvento di un nuovo giorno, il papa fu informato che il colle Esquilino (lat. Mons Esquilino) di Roma era avvolto in una coltre bianca come la neve. Quindi, nell'anno 352 d.C. posò la prima pietra della basilica.

Nel V secolo, il tempio fu notevolmente ampliato e ricostruito per volere di papa Sisto III. Fu allora che la basilica fu dedicata alla Madre di Dio. Passarono i secoli, i vescovi arrivarono al potere aggiungendo brillantezza e bellezza a Santa Maria Maggiore, portando nuove reliquie nella chiesa. Nel XIV secolo, un campanile alto 75 metri si ergeva su una basilica a tre navate. Papa Gregorio XI iniziò la costruzione del campanile poco dopo il ritorno da Avignone. Una delle cinque campane suona esattamente alle 21:00 per rafforzare la fede dei fedeli.

La facciata moderna dell'edificio è un misto di stile romanico e barocco. L'ultimo elemento significativo dell'arredamento esterno fu l'estensione della magnifica loggia con un portico. L'architetto Ferdinando Fuga, che fu coinvolto nella progettazione degli interni del tempio per il XVIII secolo, iniziò a perfezionare l'aspetto del tempio.

L'interno

Con tutti i cambiamenti e le ricostruzioni che hanno avuto luogo, la Basilica di Santa Maria Maggiore ha in gran parte conservato il suo aspetto autentico.

Particolare attenzione dei visitatori è attratta dagli elementi del mosaico di Santa Maria Maggiore, che sono giunti al presente dal V secolo d.C. La navata principale della chiesa e l'Arco di Trionfo erano intarsiati con dipinti a mosaico sotto papa Sisto III.

Vividi quadri dell'Antico Testamento appaiono solennemente sullo sfondo dell'altare riccamente decorato del tempio.

L'ingresso alla basilica è decorato con un mosaico dipinto "Miracolo con neve", che invia i visitatori al passato leggendario del tempio. Nel 13 ° secolo, un mosaico fu applicato anche sull'abside della basilica, che illustra l'incoronazione della Madonna, la madre di Gesù. L'impressionante dipinto fu eseguito dal Priore dell'Ordine francescano Jacopo Torriti commissionato da Papa Nicola IV.

La Chiesa di Santa Maria Maggiore ha anche conservato splendidi ornamenti cosmici in stile pavimento risalenti al 13 ° secolo.

I motivi geometrici del pavimento riprendono l'elaborato soffitto di Giuliano Sangallo. I pannelli del soffitto in legno sono placcati con oro estratto in Perù dagli scopritori spagnoli.


Una reliquia inestimabile della basilica è la Sacra Culla, che si trova sotto l'altare maggiore. La statua inginocchiata di Papa Pio IX simboleggia la fede e la riverenza per l'antico santuario.

Una preziosa urna di cristallo dipinta con argento nasconde frammenti di una mangiatoia di legno in cui un tempo giaceva il bambino Gesù.

Il tema natalizio continua con l'omonima statua di Arnolfo di Cambio.

Capella

Numerose cappelle dedicate al cardinale e ai papi, nonché all'antico battistero, completano la decorazione del tempio. Tutte e tre le cappelle colpiscono per la loro decorazione.

Cappella Sistina (Cappella Sistina)

Nel XV secolo, Papa Sisto V incaricò il suo fidato architetto, Domenico Fontana, di creare la cappella del Santissimo Sacramento. Le scene della Natività di Cristo avrebbero sicuramente dovuto entrarvi. Per catturare il trionfo della Vergine Maria, il suo destino divino sulle pareti della Cappella Sistina prese due artisti: Cesare Guerra (Cesare Guerra) e Giovanni Nebbia (Giovanni Nebbia). Ai maestri fu anche affidato il compito di collegare gli elementi del mosaico di Santa Maria Maggiore, disposti in abside con il dipinto della cappella.

Molto lavoro di scultori e artisti è stato messo sull'incarnazione di un'immagine olistica della Cappella Sistina. Sisto V fu impresso in una pietra, in ginocchio davanti alla culla del figlio di Dio. Al centro della cappella si trova un altare decorato con quattro angeli d'oro. In questa cappella, Papa Sisto V e Pio V. trovarono la loro pace, vicino all'ingresso della cappella c'è una modesta lastra di marmo con un'iscrizione commemorativa che nel 1680 il grande architetto Giovanni Lorenzo Bernini trovò la pace eterna.

Cappella Borghese

All'inizio del XVII secolo, Papa Paolo V, nel mondo - Camilio Borghese (Camilio Borghese), fu eletto pontefice. Fu grazie a lui che nacque la cappella Borghese o la Cappella Paolina (Paolina Cappella). La sua struttura è un'immagine speculare della Sistina, situata sul lato opposto del tempio. Lo schema generale della stanza è una croce latina, su cui si erge una cupola su potenti lesene.

L'architetto della cappella Borghese - Flaminio Ponzio (Flaminio Ponzio) aveva mezzi significativi della famiglia per creare un grandioso capolavoro culturale e religioso. La decorazione principale della cappella è l'icona di Madanna Solus Populi Romani (latina Madonna Salus Populi Romani). L'arredamento della cappella è in marmo, bronzo, elaborate cornici dorate. Al centro di tutto questo tripudio di lusso c'è un altare di un blu intenso. Tra la squisita ricchezza e il lusso della chiesa, le tombe di Clemente VIII e Paolo V riposano.

Cappella degli Sforza (Cappella Sforza)

La cappella Sforza si sbiadisce in qualche modo sullo sfondo delle due tombe più ricche della chiesa. Tuttavia, si ritiene che l'architetto Giacomo della Porta (Giacomo della Porta), che lo creò per un'influente famiglia italiana, nella sua opera si affidasse agli schizzi dello stesso Michelangelo Buonarroti.

Museo

Un museo si trova proprio sotto Santa Maria Maggiore e racconta ai visitatori com'è la Cattedrale Papale. Otto sale, contengono reperti in un modo o nell'altro collegati: la storia della basilica, il sacramento della Natività della Vergine, la Vergine Maria e i santi che frequentavano la chiesa. Le pareti del museo contengono dipinti, sculture, preziosi attributi dell'autorità papale, reliquie sacre e altri valori che conferiscono al tempio lo status di grande.

Orario di lavoro del museo: tutti i giorni, dalle 9:30 alle 18:30.

Piazza Santa Maria Maggiore (Piazza di Santa Maria Maggiore)

La chiesa di Santa Maria Maggiore si trova nella piazza omonima. Di fronte alla facciata principale dell'edificio si trova un monumento dedicato alla Vergine Maria, la liberatrice della peste. È interessante notare che la statua della Vergine Immacolata è stata presa nella Basilica di Massenzio e Costantino, che si trova sulle rovine del Foro Romano (Foro latino Romanum). Il pilastro della peste fu eretto a Roma nel 1614 e divenne un modello per monumenti simili in tutta Europa.

Fatti interessanti

Ogni anno, il 5 agosto, viene celebrato un miracolo della neve: migliaia di petali bianchi come la neve turbinano nell'edificio del tempio, raffigurante una nevicata profetica. La sera, Piazza Santa Maria Maggiore si trasforma in un palcoscenico per spettacoli di artisti italiani. Tutta l'azione termina con nevicate. Migliaia di parrocchiani regolari e ospiti della capitale vengono a godersi questa vacanza.

Canzone di Santa Maria Maggiore

Santa Maria Maggiore è un luogo eccezionale, meravigliosi capolavori d'arte si intrecciano armoniosamente con il mondo spirituale. Essere sotto gli archi di un'antica basilica cristiana era abbastanza per il compositore moldavo Peter Teodorovich (Peter Teodorovich). L'ultima delle sue opere è stata la canzone "Roman Midnight". Scritta in collaborazione con l'autore, Nikolai Zinoviev, questa canzone ha conquistato il cuore degli ascoltatori più di una volta.

Un lavoro triste e pieno di nostalgia è stato eseguito dall'attore e cantante Alexander Mikhailov, "Santa Maria Maggiore" nel 1997 era anche affezionato al giovane cantante bulgaro Philip Kirkorov.

Come arrivare

  • La cattedrale si trova a Roma in: Piazza di Santa Maria Maggiore, 42.
  • È possibile raggiungere il tempio a piedi dalla stazione ferroviaria Termini.. I turisti avranno bisogno solo di dieci minuti di cammino lungo Via Cavour per arrivare dalla stazione della metropolitana Termini (linea A o B) alla basilica.
  • Modalità di funzionamento: tutti i giorni, dalle 7:00 alle 19:00. La confessione può essere in inglese, spagnolo, tedesco, polacco e altre lingue.
  • Numero di telefono: +39 06 698 86800
  • Descrizione sul sito ufficiale del Vaticano: www.vatican.va/various/basiliche/sm_maggiore/index_en.html

Guarda il video: Santa Maria Maggiore, Roma (Gennaio 2020).

Loading...

Messaggi Popolari

Categoria Chiese a Roma, Articolo Successivo

Due preti italiani rapiti in Camerun
Società

Due preti italiani rapiti in Camerun

Due sacerdoti italiani e una suora canadese sono stati rapiti da un uomo armato nel nord del Camerun. Questa informazione è già stata confermata dall'arcivescovo e dalle autorità locali. Finora, la polizia ha difficoltà a rispondere a chi si cela dietro questo crimine, anche se la setta islamista nigeriana Boko Haram, che ha un'influenza speciale in questa regione, è stata sospettata di investigatori.
Per Saperne Di Più
Papa Francesco posa per un selfie durante la messa romana
Società

Papa Francesco posa per un selfie durante la messa romana

Papa Francesco ha celebrato l'inizio della Settimana Santa, gli ultimi sette giorni prima di Pasqua, unendosi a 100.000 fedeli in Piazza San Pietro (Piazza San Pietro) in Vaticano. Secondo gli scritti biblici, la domenica delle Palme, cattolici e ortodossi celebrano il giorno in cui Gesù entrò a Gerusalemme, esattamente una settimana prima della sua crocifissione.
Per Saperne Di Più
Il nuovo portale italiano offre le peggiori toilette di campagna
Società

Il nuovo portale italiano offre le peggiori toilette di campagna

Può rovinare l'impressione generale del ristorante con il suo aspetto da solo. Sì, stiamo parlando di servizi igienici nelle istituzioni pubbliche, che d'ora in poi rientrano in un certo elenco sul nuovo portale italiano, dove i peggiori servizi igienici del paese sono esposti al pubblico. In media, passiamo da un anno a quattro anni in bagno per la vita, quindi la pulizia di questa stanza è davvero importante.
Per Saperne Di Più