Verona

Castello di Castelvecchio a Verona

Se ti capita mai di visitare Verona, assicurati di visitare l'antico castello di Castelvecchio (italiano: Castelvecchio), patrimonio mondiale dell'UNESCO.

La storia

Il castello di Castelvecchio fu costruito nel XIV secolo, durante il regno degli Scaligeri. Faceva parte delle strutture di difesa della città, una fortezza ben fortificata, un miracolo dell'architettura militare di quel tempo. Inizialmente, si chiamava San Martino al Ponte (dopo il castello, che si trovava nelle vicinanze).

Il castello fu progettato seguendo l'esempio di tutte le fortezze di quel tempo - alte mura circondate da profondi fossati pieni d'acqua. Un tale sistema di rampe di fossati era comune per fortificare le città medievali. Per costruire una nuova fortezza, hanno scelto un luogo in cui nell'antichità esisteva un antico forte romano - da esso sono rimasti frammenti di fondamenta. Secoli dopo, al suo posto, il crudele tiranno di Verona Kangrad Seconda della Scala e ordinò di erigere un castello.
Alla fine del XVIII secolo c'era una residenza di Napoleone. Inizialmente i locali erano molto fedeli ai suoi soldati, ma presto iniziarono a saccheggiare e rapinare. Nel 1796 iniziò una rivolta di cittadini, a seguito della quale il castello fu gravemente danneggiato. Dopo il restauro a metà del XIX secolo, la guarnigione austriaca vi rimase per qualche tempo.

Castello

Il castello di Castelvecchio sembra semplice e rigoroso: muri di mattoni rossi, senza decorazioni, con merli. I denti sono simili alla lettera M. La leggenda di due clan in guerra, Guelfi e Ghibellini che non si riconoscono è connessa a questo.

Questo scontro raggiunse il punto in cui anche i merli nei loro castelli fecero diversamente. I guelfi hanno uccelli appuntiti, simili ad ali, e i gibellini hanno forma rettangolare. Ciò è stato fatto in modo che tutti potessero vedere da lontano chi possedeva l'edificio.
Cortile interessante. Di forma, ricorda un trapezio irregolare e 7 torri di guardia sono costruite attorno al suo perimetro. Castalvecchio collega il Ponte Scaligero con la riva sinistra di Verona. Sono costruiti allo stesso tempo, in stile romanico, e insieme sono un magnifico insieme di architettura medievale.

Ponte Scaligero

Il ponte adiacente al castello prende il nome dall'allora dinastia scaligera al potere. Per ordine del monarca Kangrande II della Scala, fu progettato dal famoso architetto del Medioevo, Guglielmo Bevilacqua. Ha anche diretto tutto il lavoro. La costruzione fu eseguita per più di 10 anni e terminò nel 1355. Il ponte divenne l'unica strada che collegava Castalvecchio con la città.

Si tratta di un edificio molto potente e allo stesso tempo estetico, con feritoie e denti appuntiti simili al castello, la sua lunghezza supera i 100 metri. Si compone di tre archi di diverse lunghezze, che si basano su due torri pentagonali. Gli archi formano tre campate, la lunghezza della più grande è di 50 metri.
Il ponte era così forte e affidabile che rimase senza ricostruzione per circa 500 anni. Fu fatto saltare in aria dai nazisti nel suo ritiro da Verona nel 1945. Dopo la guerra, il ponte fu restaurato nella sua forma originale, secondo i disegni e le descrizioni sopravvissuti, usando frammenti trovati nel fiume.

Museo

Oggi il castello di Castellvecchio ha un museo di storia. Una delle sue sale è interamente dedicata alla storia del castello stesso. L'esposizione è una ricca collezione di dipinti e sculture medievali. Parte di essa si trova nei cortili. Una visita al museo è a pagamento, i biglietti costano da € 6,00. Ogni prima domenica del mese da ottobre a maggio, un biglietto per tutti costa 1 euro. L'ingresso al cortile è gratuito per tutti. Per coloro che sono interessati alla storia, all'arte, una biblioteca lavora.

Il museo offre visite guidate in italiano. Un'ottima alternativa alle escursioni standard è una passeggiata attraverso le attrazioni di Verona con un residente locale. Puoi trovare una guida insolita su experience.tripster.ru/experience/Verona/

  • Sito ufficiale del museo: museodicastelvecchio.comune.verona.it

Orari di apertura: martedì-venerdì - dalle 9.00 alle 18.00; Sabato - dalle 9.00 alle 14.00. Mesi estivi - dalle 9.00 alle 13.00. Lunedì e domenica sono i fine settimana.

Come arrivare

Gli autobus urbani numero 72 e 73 partono dalla stazione ferroviaria per il castello; i biglietti possono essere acquistati direttamente dall'autista. Il costo del viaggio è di circa 2 euro. La fermata è proprio di fronte a Castelvecchio.

Guarda il video: Museo di Castelvecchio - Inside Verona (Gennaio 2020).

Loading...

Messaggi Popolari

Categoria Verona, Articolo Successivo

Italia a febbraio
Pianificazione del viaggio

Italia a febbraio

Una visita in Italia a febbraio ha i suoi vantaggi, soprattutto in termini di budget del viaggio e mancanza di folla nei siti turistici. Tuttavia, ci sono anche degli svantaggi, il principale dei quali, ovviamente, è il tempo. Il tempo in Italia a febbraio Sebbene gennaio sia considerato il mese più freddo in Italia, la sua differenza rispetto a febbraio in termini di tempo è puramente simbolica.
Per Saperne Di Più
Hotel 3 stelle nel centro di Roma
Pianificazione del viaggio

Hotel 3 stelle nel centro di Roma

Affinché camminare a Roma non sia molto stancante, è meglio scegliere un hotel situato nelle immediate vicinanze delle principali attrazioni della Città Eterna. Ecco perché BlogoItaliano ha deciso di selezionare gli hotel nel centro di Roma della categoria di prezzo medio, che ha ricevuto le recensioni più entusiaste dai turisti su Booking.
Per Saperne Di Più
Italia a luglio
Pianificazione del viaggio

Italia a luglio

L'estate in Italia è magnifica, e quindi non sorprende affatto che quando si viaggia in giro per il paese a luglio, ci si può sentire come se tutti i turisti del pianeta fossero accorsi qui. Nonostante i prezzi e le temperature tradizionalmente elevati. Il tempo in Italia a luglio Il tempo in Italia a luglio ha le sue caratteristiche. Di norma, luglio è il mese più caldo dell'anno nelle regioni settentrionali dell'Italia.
Per Saperne Di Più